Proprietà Intellettuale e Proprietà Industriale

La proprietà intellettuale indica l’insieme dele norme giuridiche che puntano a tutelare i frutti della creatività e dell’ingegno degli esseri umani.

Alla base di questi principi, le legislazioni nazionali attribuiscono a creatori e inventori il godimento esclusivo nello sfruttamento delle loro creazioni/invenzioni. La legge affida nelle loro mani certi strumenti legali atti a tutelarli da eventuali abusi e violazioni da parte di soggetti non forniti di formale consenso.

Il termine “proprietà intellettuale” sembra risalire a più di un secolo e mezzo fa.

Nel 1865 l’Accademia dei Georgofili gia ne parlava.

La frase “proprietà intellettuale” indica un sistema di protezione giuridica dei beni immateriali che hanno acquisito nel tempo una sempre maggiore peso economico. Il frutto dell’attività creativa e inventiva umana come ad esempio: opere artistiche e letterarie, i brevetti e le invenzioni industriali e i modelli di utilità, il disegno industriale, i marchi e i loghi.

La moderna proprietà intellettuale include tre principali aree:

La Proprietà Industriale è l’insieme dei diritti e delle norme che disciplinano:
• Segni distintivi come i marchi, le indicazioni geografiche, le denominazioni d’origine
• Innovazioni tecniche e di design, che hanno per oggetto invenzioni, modelli di utilità, disegni e modelli industriali.

Questa materia fa capo al concetto più ampio di Proprietà Intellettuale che indica i principi giuridici che vogliono tutelare i frutti dell’inventiva e dell’ingegno umani.” (fonte ufficiobrevetti.it)

La diffusione del termine inglese “proprietà intellettuale” (“intellectual property”) in differenti luoghi digitali su internet, si diffuse principalmente a partire dagli anni ’80.

Nell’ambito del discorso sul termine proprietà intellettuale, sebbene molto utilizzato, esistono diverse correnti di pensieri, una delle quali ritiene che tale “come lo conosciamo” dovrebbe essere respinto.

Tuttavia, dovremo sempre tenere conto di ciò di cui stiamo parlando in ogni caso. Come possiamo vedere, il copyright di un’opera creativa non è la stessa cosa che quello di un’invenzione o di un marchio.

Respingere o accettare, in questo caso, dovrebbero essere sostituiti con comprendere e assimilare.

2 Replies to “Proprietà Intellettuale e Proprietà Industriale”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *